lunedì 21 settembre 2015

I portasogni - mappette creative

Ciao, oggi vi mostro un lavoro della scorsa settimana.
Come sapete mi piace molto fare craft organizer , tanto che volendo puntare quest'anno su meno prodotti in modo da ottimizzare i tempi e poterli sviluppare al meglio, ho proprio deciso di partire da loro.
 
 
Ho anche cercato un nome adatto che potesse rappresentarli al meglio,
e mi sono fatta aiutare da chi mi segue su facebook.
Ho ricevuto diverse proposte, alcune più poetiche, altre più descrittive e alla fine, sommandole, sono arrivata a PORTASOGNI - Mappette creative.
 

Io penso che sia il nome giusto, descrive la loro funzione,
ma spiega anche perché amo farle.
Mi piace infatti pensare che aiutino i bambini a mantenere la loro fantasia.
A mettere su carta i loro sogni.

 
All'interno da un lato trovano spazio un blocco A4, riviste e fogli, mentre dall'altro ci sono due comode tasche, una aperta in cui infilare la scatola di pennarelli o colori ( soluzione che trovo più comoda dell'avere i colori singoli da infilare e anche meno sporchevole ), e una chiusa con un bottoncino a pressione ( ne vogliamo parlare di questi nuovi bottoncini? Io li adoro) dove possiamo riporre forbici, colla, adesivi, e tutto ciò che ci sembra utile allo scopo.

Infine due comodi manici per portarla con se comodamente
senza che nulla esca.

Le mie figlie hanno il loro portasogni già da tempo e ci segue nei vari spostamenti, sia in vacanza che quando andiamo al Ristorante.
Lo trovo sicuramente più bello delle alternative elettroniche.

Voi che ne pensate?
Ho trovato il nome giusto?

Un caro saluto, Giò


 

19 commenti:

  1. Li trovo adorabili! Scatenano la fantasia e... I sogni!

    RispondiElimina
  2. davvero adorabile, i colori sono abbinati in modo eccellente, brava! :-)

    RispondiElimina
  3. è adorabile, ed è geniale!!!!bravissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le mappette non sono un'idea nuova ma mi piace pensare di averla fatta "mia", un' abbraccio, Giò

      Elimina
  4. Che carino!!!!!!!...e che colori!....sempre bravissima!

    RispondiElimina
  5. Idea stupenda....come metterli tranquilli con allegria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamolo, odio vedere i tablet al Ristorante. Credo sia nato tutto da li e dalla mia mission impossible di stabilire un certo ordine sulle scrivanie delle mie figlie ( ovviamente non ci sono riuscita!)

      Elimina
  6. Molto poetico, Giovanna, rende bene l'idea! In effetti valigetta non lo era...
    Adoro le stoffe che usi, per i bottoni bisognerebbe scrivere un post a parte però! La passamaneria, i gufi...poesia, allegria e sogno, c'è tutto!
    Un bacio grande,
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valigetta mi da sempre l'idea di qualcosa di rigido... ma aver avuto da voi tutti questi imput ha portato al nome adatto, ne sono proprio felice.

      Elimina
  7. Il nome ideale, in fondo ci si mette dentro ciò si vuol portare per realizzare le proprie idee!! Brava Giò! Assunta

    RispondiElimina
  8. Il nome è bellissimo, la foto anche e la cartelletta è meravigliosa *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie... non sapevo proprio come chiamarli, fortuna che ho avuto dei validissimi aiuti :-) Credo che userò di più questo metodo per nominare i miei articoli, è bello poter coinvolgere chi ci segue con affetto.

      Elimina
  9. Ricordo che da piccola adoravo gli organizer, e adoravo mettere in ordine pennarelli, foglietti per appunti, quadernetti e adesivi...una cosa come questa mi avrebbe fatto sognare :)
    Anche i colori sono splendidi, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulia, coi colori vado un po' a periodi ma ammetto che tutti i toni dal rosa al lilla restano i miei preferiti di sempre. Direi che la tua infanzia tra i colori ha dato i suoi frutti viste le bellissime cose che fai ora :-)
      Grazie di essere passata, mi fa molto piacere, Giò

      Elimina
  10. Bello.....tempo fa qua a Cremona ho preso un portasogni fatto da una creativa. Non ricordo però più il nome di questa creativa.

    RispondiElimina

Grazie per il vostro commento, e per essere entrati nel mio piccolo mondo creativo.